Proposta d’acquisto: evitare le trappole

By | 25 marzo 2013

Quando si acquista un immobile, prima di fare il contratto preliminare, spesso si fa una proposta irrevocabile di acquisto, valida per un periodo di tempo limitata,  e si offre a garanzia della proposta una somma che, in caso di accettazione da parte del venditore,  sarà poi detratta dal prezzo complessivo dell’immobile.

Molto spesso questa proposta viene fatta utilizzando un modulo prestampato, fornito dall’agenzia.

Per non correre il rischio di essere eccessivamente vincolati da tale proposta e per non essere chiamati in causa per l’adempimento completo del contratto è bene che la proposta d’acquisto contenga alcune clausole e una serie di condizioni che si potranno verificare in un secondo momento, anche con l’aiuto di un notaio o di un consulente di fiducia, e prima di sottoscrivere il preliminare e di arrivare al rogito.

Dato inoltre che in questi tempi la concessione del mutuo da parte di una banca non è così scontata, è bene introdurre nella proposta d’acquisto anche la clausola “salvo mutuo” che ci protegge nel caso in cui non riuscissimo ad ottenere il finanziamento.

Leggi gli articoli di approfondimento:

Clausole proposta d’acquisto

Scegliere il mutuo prima della casa

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *